News & Eventi

You are here:Home-News & Eventi-News & Eventi - Polo Universitario Grossetano

Notizie in primo piano

Progetto INTERCEPT: Avviso di selezione per 3 incarichi

Avviso pubblico di procedura di valutazione comparativa per titoli ed eventuale colloquio, per il conferimento di n. 3 incarichi esterni per lo svolgimento di attivita’ inerenti il progetto

INTERCEPT: motIvating mobiliziNg supporTing nEets gReen CarEer PaThway

Il progetto INTERCEPT affronta la necessità di fornire adeguate capacità e  competenze  ai NEET di  25/29 anni in Lituania, Malta e Italia per opportunità di lavoro nel comparto green.

La Fondazione Polo Universitario Grossetano indice la procedura per la selezione delle figure di:

1 – Project Management and Administration

Requisiti:

• Laurea magistrale o vecchio ordinamento in materie economiche o giuridiche

• Capacità di svolgere le attività progettuali in lingua inglese

• Esperienza pregressa (almeno 10 anni) di lavoro in progetti UE, internazionali, di Sviluppo e/o cooperazione in Italia e all’estero, con contratti diretti di lavoro, comprovati da documentazione corrispondente

• Esperienza di direzione e/o coordinamento, di almeno 5 anni,  di progetti UE, internazionali, di Sviluppo e/o cooperazione in Italia e all’estero, con contratti diretti di lavoro, comprovati da documentazione corrispondente.

 

2 – Researcher  Senior Position

Requisiti: 

• Titolo di studio: Laurea magistrale in Scienze Politiche, Economia e Commercio, Giurisprudenza 

• Comprovata esperienza nella progettazione europea  con esperienza lavorativa in almeno 3 progetti europei transnazionali dove si siano realizzati attività analoghe a quelle previste dal presente avviso e dal progetto

• Esperienza nell’elaborazione di politiche occupazionali e nella consultazione con stakeholder 

• Conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata;

• Conoscenza preferibile anche di altre lingue, scritte e parlate;

• Conoscenza  del sistema europeo delle qualifiche, delle politiche europee sulla disoccupazione giovanile e delle principali iniziative di intervento

 

3 – Researcher  Junior Position

Requisiti:

• Laurea triennale in materie economiche,  giuridiche,  scientifiche o umanistiche. 

• Capacità di svolgere le attività progettuali in lingua inglese

 

SCARICA IL BANDO CON TUTTE LE INFORMAZIONI

 

Fondazione Polo Universitario Grossetano, Comune di Grosseto e Università di Siena insieme per i corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza

La Fondazione Polo Universitario Grossetano ricorda che a Grosseto sono attivi tre corsi di laurea offerti dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Siena, indirizzati sia agli studenti che hanno appena superato l’esame di Stato, sia agli adulti che intendono completare il proprio percorso di studi.

Oltre al Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza e al Corso di laurea triennale in Servizi Giuridici - currriculum Impresa, ambiente e sistemi agroalimentari, si ricorda che è stato attivato il curriculum in Amministrazione, sicurezza e servizi al territorio (sede di Arezzo e in teledidattica su Grosseto), che è erogato secondo modalità specifiche in base a una convenzione con ANCI-Toscana ed è riservato ai dipendenti delle Amministrazioni Comunali. Questo curriculum è finalizzato alla formazione di una figura di giurista con elevate competenze riguardo l’amministrazione e la gestione del personale, le relazioni sindacali, la previdenza sociale, la sicurezza urbana e l’immigrazione. Attraverso il percorso di studi saranno acquisiti i fondamenti del diritto privato e dei principi del diritto commerciale, del diritto amministrativo e dell'organizzazione amministrativa centrale e locale; saranno approfonditi gli aspetti del diritto penale, con particolare riferimento alla tutela penale della Pubblica amministrazione; l’offerta formativa riguarderà anche la conoscenza della lingua inglese, nonché delle tecnologie di informazione e dei sistemi informativi degli enti e delle imprese, volte ad attuare un’efficiente digitalizzazione dei relativi processi decisionali.

Per il corso triennale erogato in base alla convenzione con ANCI-Toscana, la Fondazione Polo Universitario Grossetano si avvale della collaborazione come referente scientifico del dott. Paolo Negrini, Dirigente del Settore Polizia Municipale e sicurezza del Comune di Grosseto.

Per ogni informazione, i prossimi incontri dei docenti del Dipartimento di Giurisprudenza nella sede della Fondazione PUG si terranno nei giorni 16 settembre e 22 settembre, alle ore 11-13. Per ulteriori appuntamenti è possibile inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Convegno di studi "Rigenerazione urbana e centri storici: il caso Grosseto"

Si avvicina l'appuntamento con il convegno di studi "Rigenerazione urbana e centri storici: il caso di Grosseto", organizzato da Confedilizia, con il patrocinio del Comune di Grosseto e della Fondazione Polo Universitario Grossetano e la collaborazione di Associazione Nazionale Centri Storico-Artistici, Epsus Musa, Domus, Museo Archeologico e d'Arte della Maremma.

L'iniziativa si terrà sabato 25 settembre dalle ore 9:30 alle ore 13:30 nell'aula magna del Polo Universitario Grossetano.

Corso biennale P.R.I.M.O. by MITA Academy

Il Polo Universitario Grossetano amplia la propria offerta e si apre al settore della moda!

Vieni a scoprire il nuovo corso biennale P.R.I.M.O. by MITA Academy, il primo ITS altamente professionalizzante per il settore della moda made in Italy! I corsi ITS offrono una formazione alternativa a quella universitaria e ottimi sbocchi professionali nei settori strategici dello sviluppo e delle eccellenze della Toscana per ragazzi tra i 18 e i 29 anni. P.R.I.M.O. mira alla formazione di una figura professionale di natura pre-manageriale di Modellista-Prototipista esperto di Materiali Innovativi (sostenibili e tecnologici), con funzioni di intermediazione tra l’idea dello stilista e la realizzazione seriale o sartoriale del prodotto.

Ti aspettiamo all'open day di martedì 13 luglio, dalle 9 alle 12, presso la sede del Polo Universitario Grossetano, via Ginori 43, Grosseto.

 

Evento-dibattito sul Polo Culturale Le Clarisse

Orario: 18-19
Luogo: Aula delle Colonne, Fondazione Polo Universitario Grossetano, Via Ginori 43

In tempi di post pandemia il ruolo dei musei deve essere ripensato. Non più solo luoghi di conservazione, esposizione e ricerca ma anche veri e propri "centri di comunità", dinamici, aperti e relazionali. Il Polo culturale Le Clarisse, sede di istituzioni multidisciplinari, tra cui il MuseoLab Città di Grosseto e la Collezione etnografica "Roberto Ferretti", vuole cogliere la sfida rivolgendosi ai giovani e alle loro istanze e richieste.

Giovedì 15 luglio, nell'ambito del Cartellone della Fondazione Polo Universitario Grossetano, si terrà l'evento-dibattito sul Polo Culturale Le Clarisse, organizzato in collaborazione con Polo Culturale Le Clarisse, Univesità degli Studi di Siena, Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma e Associazione GROW.

L'evento si svolgerà in presenza, su prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , e in streaming su www.polouniversitariogrosseto.it.

OrientarSi a Grosseto: porte aperte al Polo Universitario Grossetano

12, 13 e 19 luglio

Tre appuntamenti in presenza per dialogare con i docenti dei corsi di laurea erogati in teledidattica a Grosseto.

Un’occasione per un primo contatto con l’università, per conoscere i corsi di laurea e scegliere in modo più consapevole il proprio percorso di studi.

I colloqui di orientamento si svolgeranno tutti in presenza, ad eccezione dell'incontro con i docenti del Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale, in collegamento da Arezzo.

Per saperne di più e per prenotare, visita la pagina: https://orientarsi.unisi.it/.../evento/orientarsi-grosseto.

Museo etrusco di Murlo “Un Museo per Tutti”

Il Museo di Murlo, in collaborazione con l’Università di Siena, Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni Culturali, e il Laboratorio Vietato Non Toccare, ha iniziato un progetto proponendo soluzioni di allestimento e comunicazione che, pur rivolgendo l’attenzione all’accoglienza di persone con difficoltà, temporanea o permanente, sia motoria che sensoriale e cognitiva, non siano pensate come dedicate, ma siano utilizzabili da tutti.

Sono previsti, pannelli esplicativi tattili con didascalia a caratteri aumentati a rilievo e in braille per permettere una visita in autonomia; QRcode consentono l’esplorazione e la comprensione dei reperti, sia in italiano che in inglese, con sottotitolazione e traduzione in LIS.

Al momento sono state preparate postazioni multisensoriali per due tra i più significativi reperti del museo: la lastra a ritaglio con cavallo con cavaliere pertinente alla prima fase palaziale di Poggio Civitate e la statua acroteriale dell’uomo con il cappello datato alla prima metà del VI sec. a.C..

Il progetto di allestimento si estende a tutta la comunità e offrirà periodicamente laboratori per bambini.

Il personale è sempre a disposizione per ogni richiesta o informazione e per organizzare visite guidate che tengano conto di precise esigenze.

Il museo sta lavorando affinché l‘accesso ai locali sia per tutti agevole: è presente una rampa di accesso collocata sulle scale esterne e l’impianto di servoscale per salire ai piani superiori. Inoltre, è a disposizione una sedia a rotelle e alcune sedute distribuite lungo il percorso.



Oltre al parcheggio sottostante il borgo, i disabili possono raggiungere in auto il museo.

L'ingresso gratuito per la persona con disabilità è ridotto per l’eventuale accompagnatore.

L'accesso ad animali di sostegno ai non vedenti e di supporto per altre difficoltà è consentito dietro certificazione.

Fino al 29 agosto per promuovere la nuova progettazione per tutti, il museo si arricchisce con il percorso espositivo “Vietato NON Toccare”, dell’Università di Siena: un itinerario museale capace di attirare la curiosità di chi non vede e di chi non vuol vedere.

Vista la situazione attuale, a seguito delle misure di sicurezza messe in atto per contrastare la pandemia del virus Covid-19, la mostra Vietato Non Toccare sarà fruibile solo su prenotazione per un numero contingentato di persone.